Prima selecontrollore donna in Atc Rm2

screen geo
Iscrizioni all’Atc: si fanno online tramite la piattaforma GeoHunter
13 luglio 2020
caccia-al-cinghiale
Caccia al cinghiale in battuta, ecco i moduli per la pre-iscrizione
10 agosto 2020
WhatsApp Image 2020-08-04 at 11.29.32

Il 28 luglio scorso si sono conclusi gli esami per 37 nuovi selecontrollori in ATC RM2. Il corso era stato sospeso ai primi mesi dell’anno per l’emergenza Covid quando mancavano ormai solo gli esami. I nuovi abilitati su cinghiale e capriolo entreranno a far parte dell’altra schiera di colleghi che già precedentemente avevano avuto tali abilitazioni. Ma, novità assoluta, sempre nell’ATC RM2, il fatto di aver qualificato in questo corso la prima donna selecontrollore. Azzurra Rosati è il nome della giovane mamma, che ha raggiunto quasi il massimo della valutazione divenendo così la capostipite di – si spera – una lunga schiera di donne che sempre più portano persone giovani, e sopratutto molto motivate e preparate, fra le fila dei seguaci di Diana. La giovane signora, sposata e con tre figli, già da molti anni comunque è appassionata cacciatrice di cinghiali nelle cui battute conduce sempre una fitta muta di segugi Petit Bleu de Guascogne e Maremmani nella sua zona a sud-est di Roma. Ha dichiarato però di non voler lasciare la sua passione che porta fin da piccola per la muta di segugi, ma solo di aggiungere anche questa nuova attività che, come lei stessa tiene a dire, mette una seria ipoteca per la preparazione che oggi si richiede a qualunque cacciatore ma in special modo per la selezione. Il corso ha avuto come docenti l’Agronomo e Tecnico Faunistico dell’Università della Tuscia Riccardo Primi e Fioravante Serrani, anch’esso Agronomo e Tecnico Faunistico per le parti riguardante l’ecologia e il comportamento delle specie cinghiale e capriolo. Fra i docenti anche il Perito Balistico Riccardo Torchia, per quest’ultima parte sia teorica che applicata alla tecnica venatoria su ungulati. Nella foto la signora Rosati insieme al più giovane dei diplomati selecontrollori, Giacomo Del Gallo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *