Gli Atc di Roma 1 e 2 insieme per il corso di monitoraggio della beccaccia

sow-1800810_960_720
Registri di caccia al cinghiale, dal 19 ottobre aperte le prenotazioni per il ritiro
18 ottobre 2021
CINGHIALE
Caccia al cinghiale, tutte le zone per la stagione 2021-22
22 ottobre 2021
beccaccia

Una bella iniziativa che suggella la collaborazione dei due ambiti di caccia romani, e che contribuisce allo studio e alla gestione dei dati relativi a uno dei migratori più suggestivi e misteriosi del pianeta. Gli ATC Roma 1 e Roma2, con il coordinamento scientifico dell’Osservatorio per lo studio e la gestione delle risorse faunistiche, struttura del DAFNE – Università degli Studi della Tuscia, organizzano un 

Corso di formazione per l’abilitazione al monitoraggio della specie beccaccia (Scolopax rusticola)

Il corso è riservato ai cacciatori proprietari di cani da ferma, di età non inferiore a 24 mesi, iscritti ENCI abilitati al monitoraggio della beccaccia o in possesso di una qualifica di almeno Molto Buono (MB) in prova di caccia pratica, od in prova specialistica su beccaccia.

A tal fine saranno organizzate, dai Gruppi Cinofili Enci Romani, delle prove per l’abilitazione ed il rilascio del brevetto per il monitoraggio della beccaccia.

Programma

BIOLOGIA ED ECOLOGIA (Lezione a distanza 2 ore): Generalità: Sistematica, morfologia, distribuzione, stato di conservazione. Ecologia: Struttura e dinamica di popolazione, ciclo biologico, comportamento, uso dell’habitat, alimentazione, fattori limitanti;

GESTIONE (Lezione a distanza 3 ore): Quadro normativo e documenti di indirizzo: Leggi nazionali, Direttive europee, Convenzioni internazionali e piani di gestione faunistici. Gestione venatoria: Prelievo venatorio in Italia e all’estero, basi biologiche della sostenibilità del prelievo, tecniche di prelievo, comportamento ed etica venatoria, protocollo “ondate di gelo”; Gestione dell’habitat: Conservazione e miglioramento dell’habitat, ruolo delle aree protette;

CINOFILIA (Lezione in presenza 2 ore): Standard morfologici e di lavoro delle razze da ferma, criteri di educazione ed addestramento, modalità di conduzione per il rispetto del Protocollo di monitoraggio;

MONITORAGGIO DELLA DISTRIBUZIONE, CONSISTENZA STRUTTURA DELLE POPOLAZIONI E FENOLOGIA (Lezione a distanza/in aula 3 ore): Metodi per la determinazione della struttura e della consistenza delle popolazioni svernanti e nidificanti, indici basati sui dati di prelievo, protocollo per il monitoraggio mediante cane da ferma;

ESERCITAZIONE PRATICA (in campo 3 ore): Prova pratica di monitoraggio mediante cane da ferma

PROVA FINALE ED ABILITAZIONE

da definire

Il programma didattico prevede lezioni teorico/pratiche di durata complessiva pari a 10 ore oltre a 3 ore di esercitazione in campo (nota ISPRA prot. 17370 del 19 febbraio 2018. oggetto “protocollo operativo nazionale per monitoraggio della beccaccia nelle aree di svernamento mediante cane da ferma –2018).

In considerazione delle limitazioni legate alla pandemia SARS-COV2 7 ore (su 10 teoriche) verranno tenute a distanza, mentre 3 ore e la esercitazione pratica verranno tenute in presenza (il rispetto delle normative per le limitazioni della pandemia verranno assicurate dall’organizzazione: distanza interpersonale, mascherina, etc.). Il Corso verrà tenuto da tecnici faunistici laureati in materie scientifiche pertinenti che potranno avvalersi di giudici cinofili (ENCI) per gli specifici aspetti. Gli iscritti non dovranno superare le 30 unità.

Per accedere alla prova finale i partecipanti dovranno aver seguito almeno il 90% delle ore di corso.

La verifica finale, volta ad accertare l’acquisizione delle competenze specifiche trattate durante il corso, deve prevedere una prova scritta con non meno di 30 domande a risposta multipla, un colloquio orale e una prova pratica; per il conseguimento dell’idoneità (votazione espressa in trentesimi), i candidati devono rispondere correttamente ad almeno 1’80% delle domande e aver superato positivamente la prova orale e pratica.

Le lezioni online saranno disponibili sulla piattaforma ZOOM, il collegamento dei partecipanti dovrà effettuarsi con nominativo in chiaro (identificabile) secondo il calendario sotto riportato. Le lezioni in presenza (in aula o in campo), l’esercitazione pratica/lezioni in presenza e le lezioni online prevedono il rilevamento della presenza. Solo gli iscritti al corso sono autorizzati a partecipare.

Responsabile scientifico del corso è il Prof. Andrea Amici coordinatore del progetto di monitoraggio della beccaccia nella Regione Lazio.

Lezione

Modulo

ore

modalità

data

orario

data

orario

1

Biologia/ecologia

2

online

2

Gestione

3

online

3

Monitoraggio

2

online

4

Cinofilia

2

In presenza

Da definire

Da definire

Da definire

Da definire

5

Esercitazione

3

In presenza

6

Monitoraggio

1

In presenza

Da definire

Da definire

Da definire

Da definire

Esame finale

In presenza

Modalità d’iscrizione

Gli interessati al corso dovranno far pervenire la scheda di adesione debitamente compilata esclusivamente per via telematica al seguente indirizzo atcroma.beccaccia@libero.it a partire dalle ore 09.00 del _25/10/2021 e fino ad esaurimento dei 30 posti disponibili (e comunque entro le ore 12 del 29/10/2021) Si precisa, inoltre, che non saranno prese in considerazione e-mail pervenute prima delle ore 09.00 del 25/10/2021. Eventuali iscrizioni eccedenti saranno tenute in considerazione per ulteriori corsi.

Il costo di partecipazione per gli aspiranti monitoratori è fissato in 30,00 da versare sul:

Ccp n° 1012737530 intestato ad ATCRM1 causale Corso Beccaccia 2021 per gli iscritti a ROMA1

o

ccp n°1013990070 intestato ad ATCRM2 causale Corso Beccaccia 2021 per gli iscritti a ROMA2

La ricevuta dovrà essere inviata sempre per via telematica, dopo aver ricevuto conferma da parte dall’ATC dell’iscrizione al corso, allo stesso indirizzo e-mail atcroma.beccacia@libero.it entro e non oltre l’inizio del corso on-line

Modulo di Iscrizione

SPETT.LE ATC

atcroma.beccaccia@libero.it

Domanda di iscrizione al corso di formazione per l’abilitazione al monitoraggio della specie beccaccia (Scolopax rusticola) nelle aree di svernamento mediante cane da ferma

Il sottoscritto …………………………………………………………………………………………………..

nato a…………..………………………………… il …………………………..…………………………….

Codice Fiscale (OBBLIGATORIO)…………………….…………………………………………………….

residente a ……………………………………………………………………………………………………..

in via ………………………………………………………………………….n……………………………..

tel ………………………………………(OBBLIGATORIO) fax…………………………….…………….

email…………………………………………………………….@……………………………(OBBLIGATORIO)

CHIEDE

L’ammissione al corso di formazione per l’abilitazione al monitoraggio della specie beccaccia (Scolopax rusticola) nelle aree di svernamento mediante cane da ferma.

Il sottoscritto dichiara inoltre:

  • di essere munito di regolare licenza per l’esercizio venatorio in corso di validità, da esibire a richiesta;
  • di essere iscritto ad uno degli ATC di Roma (ATC RM______) o all’ATC ____
  • di essere proprietario di uno o più cane/i da ferma, iscritti ENCI), della/e seguente/i razza/e

_____________; _______________; _____________; ______________;

INFORMATIVA SULLA TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL’ART. 13 DEL D. LGS. 196/2003

Il conferimento dei dati relativi a nome, cognome, data di nascita, indirizzo di residenza, è obbligatorio e funzionale alla finalità di cui sopra. Il conferimento dei dati relativi al recapito telefonico ed all’indirizzo di posta elettronica è facoltativo, ma ha lo scopo di permettere all’ATC di contattarLa per informarLa ed aggiornarLa tempestivamente sulle attività che La riguardano.

In ogni momento potrà esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del citato D. Lgs. nei confronti del titolare del trattamento dei dati.

Il sottoscritto, preso atto dell’informativa di cui sopra, acconsente al trattamento dei dati forniti.

Luogo e data __________________________________

F I R M A

___________________________

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *